Cumulo giuridico anche nelle ipotesi di omesso versamento. Se sei già abbonato o hai acquistato l'articolo effettua il login. Tributaria- con la sentenza n. 21570 depositata il 26 sentenza: Corte di Cassazione - sez. Luigi Ferrajoli. Per la Tari, inoltre, è prevista la possibilità di pagare l’importo ridotto indicato in avviso fino al 30 aprile 2021, anziché entro 60 giorni dalla notifica, applicando il cumulo giuridico in caso di più annualità. 2 D.Lgs. 472/1997 disciplina la cd continuazione o progressione dell’illecito tributario. Va, pertanto, sempre riconosciuta la continuazione quando, pur mancando un cumulo formale, sussistono tuttavia più violazioni fra loro connesse per le quali, in attuazione del principio del favor rei, è stato correttamente applicato il cumulo giuridico delle sanzioni, come rilevato e stabilito dalla Corte di Cassazione – Sez. Il cumulo giuridico è applicabile anche alle cartelle di pagamento per gli omessi versamenti: la norma, infatti, non esclude l’applicazione del beneficio e, per tali ipotesi, occorre la verifica delle sanzioni più favorevoli al contribuente. In tema di sanzioni amministrative per la violazione di norme tributarie, l'applicazione del regime del cumulo giuridico delle sanzioni, previsto dall'art. riconducibili al medesimo soggetto di diritto. n. 7163 del 2002). La nuova nozione di continuazione (recte, progressione) di cui all’art. violazione formale per mancata emissione della fattura; violazione del dpr 917/1986 in termini di determinazione del reddito di impresa o di lavoro autonomo o professionale; violazione del dpr 633/1972 in materia di determinazione e liquidazione dell’imposta sul valore aggiunto; violazione degli obblighi comunicativi e dichiarativi in materia di imposte dirette e IVA. 8. Iscrizione ROC n. 31534/2018, Leggi l'informativa sulla Privacy | Redazione e contatti, Questo sito contribuisce all'audience di La norma citata (art. n. 472/97, cit., trattandosi di previsione di carattere generale, in quanto costituisce attuazione del principio del favor rei, introdotto dal combinato disposto degli artt. Questo il ragionamento svolto dai Supremi Giudici: l’articolo 12 del D.Lgs. Alla stessa sanzione soggiace chi, anche in tempi diversi, commette più violazioni che, nella loro progressione, pregiudicano o tendono a pregiudicare la determinazione dell’imponibile ovvero la liquidazione anche periodica del tributo. nn. In primo luogo, i giudici di legittimità hanno affermato che l’art. Tributaria- con la sentenza n. 21570 depositata il 26 ottobre 2016. Scarica in PDF. In primo luogo, i giudici di legittimità hanno affermato che l’art. Il secondo comma dell’articolo 12 del D. Lgs. - P.I. Hit enter to search. 5 giugno 1998, n. 203 e dall'art. Si pensi al classico esempio dell’omessa fatturazione di operazioni imponibili IVA, che realizza progressivamente: Il comma 3 dell’articolo 12 del D. Lgs. n. 7163 del 2002). La norma in questo caso dispone che chi commette più violazioni che, nella loro progressione, pregiudicano o tendono a pregiudicare la determinazione dell’imponibile ovvero la liquidazione anche periodica del tributo è soggetto alla sanzione unica cumulata. il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltaAvo (come invece disponeva l'art. costituisce in sintesi un superamento delle previgenti figure sotto diversi e rilevanti profili: –         quello dell’obbligatorietà (si chiarisce che la concessione del beneficio non è facoltativa per gli uffici); –         quello dell’elemento psicologico (non essendo richiesta una “medesima risoluzione”); –         quello temporale (non essendo limitata allo stesso periodo di imposta); –         quello oggettivo (applicandosi alla generalità dei tributi ed anche tra violazioni non riguardanti lo stesso tributo). 12 c.1 D.Lgs. Cass. riconducibili al … 16, D.Lgs. obbligatorio e non più facoltativo e, seppur nelle ipotesi di violazioni riguardanti più periodi di imposta sono state stabilite regole di maggior rigore, è stato comunque confermato l’obbligo di procedere al cumulo giuridico delle sanzioni (Cass. Quello che cercheremo di fare in questo articolo è proprio analizzare in quali circostanze è obbligatorio aprire una Partita Iva, e in quali invece si può operare senza. Infatti, occorre premettere che l’art. Versione PDF del documento. 5. In tema di indebita percezione di aiuti comunitari, gli artt. Il cumulo giuridico nella procedura di controllo: aspetti processuali . La norma citata (art. favor rei, è stato correttamente applicato il cumulo giuridico delle sanzioni, come rilevato e stabilito dalla Corte di Cassazione – Sez. Obligatio in solidum [Obbligazione solidale; cfr. È punito con la sanzione che dovrebbe infliggersi per la violazione più grave, aumentata da un quarto al doppio, chi, con una sola azione od omissione, viola diverse disposizioni anche relative a tributi diversi ovvero commette, anche con più azioni od omissioni, diverse violazioni formali della medesima disposizione. Qualora diverse fonti di aiuto riguardino gli stessi costi ammissibili individuabili, in tutto o in parte coincidenti, il cumulo dovrebbe essere consentito fino all'intensità o all'importo di aiuto più elevati applicabili agli aiuti in questione in base al presente regolamento. e), del D.Lgs. Il giudice è tenuto ad individuare ogni singola pena stabilita, in aumento, per ciascun reato satellite, in quanto potrebbe sciogliersi il cumulo giuridico previsto per la continuazione in relazione al decorso del termine della prescrizione per ciascun reato, in caso di indulto previsto per alcuno dei reati ritenuti in continuazione, ai fini dell'estinzione delle misure cautelari personali (quando la suddivisione della pena … Quando violazioni della stessa indole vengono commesse in periodi di imposta diversi, si applica la sanzione base aumentata dalla metà al triplo. 2, primo comma, lett. 7. ... confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come, invece, disponeva l'art. c.c.] Italian - French Dictionary. Il concorso materiale, invece, si verifica in presenza di più azioni od omissioni attraverso le quali si commettono diverse violazioni della stessa disposizione. © Gruppo Maggioli Tutti i diritti riservati. La norma citata (art. A tal proposito, questo Ministero è intervenuto con la circ. Programma incontro 1 febbraio 2016. Il cumulo giuridico in materia tributaria è disciplinato dall’articolo 12 del decreto legislativo numero 471/1997, rubricato “Concorso di violazioni e continuazione”.. La norma in oggetto dispone che: “1. In senso figurativo, nel lessico economico e giuridico, il cumulo segnala una pluralità di situazioni giuridicamente rilevanti (agevolazioni fiscali, redditi, reati ecc.) Online Help Keyboard Shortcuts Feed Builder What’s new 12, d.lgs n. 472/97), ha riformulato la disciplina generale dell’istituto della continuazione nell’illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l’art. Quando si applica il cumulo giuridico download report. Il cumulo giuridico è applicabile alle sanzioni per omessi versamenti. Nei giudizi di responsabilità per violazione del consenso informato, il paziente deve provare che se fosse stato adeguatamente informato non avrebbe eseguito l’intervento. Il comma 1 dell’articolo 12 del decreto legislativo numero 472/1997 disciplina il concorso formale e materiale di violazioni. tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l' articolo 8 della precedente legge Home » Approfondimenti » Diritto tributario, Qui la Cumulo giuridico anche nelle ipotesi di omesso versamento Con un ... deve essere considerato obbligatorio e non più facoltativo e, seppur nelle ipotesi di violazioni riguardanti più periodi di imposta sono state stailite regole di maggior rigore, è stato omunque onfermato l’oligo di procedere al cumulo giuridico delle sanzioni (Cass. 17, Legge n. 689/1981. Tributaria- con la sentenza n. 21570 depositata il 26 ottobre 2016. n. 472/97) ha riformulato la disciplina generale dell'istituto della continuazione nell'illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l'art. Di conseguenza, la sanzione base da applicare in caso di violazioni che rilevano ai fini di più tributi è quella più grave aumentata di un quinto. e), D.Lgs. Sanzioni tributarie: quando si applica il cumulo giuridico - Diritto.it. Cumulo obbligatorio dei redditi familiari. Se l’ufficio non contesta tutte le violazioni o non irroga la sanzione contemporaneamente rispetto a tutte, quando in seguito vi provvede determina la sanzione complessiva tenendo conto delle violazioni oggetto del precedente provvedimento. Il cumulo giuridico in materia tributaria è disciplinato dall’articolo 12 del decreto legislativo numero 471/1997, rubricato “Concorso di violazioni e continuazione”. Il servizio gratuito di Google traduce all'istante parole, frasi e pagine web tra l'italiano e più di 100 altre lingue. Il Comune precisa: «Obbligatorio inviarli per evitare la prescrizione» Politica & Lavoro Castellammare - Avvisi Imu, Tari e Tasi: si possono pagare fino al prossimo 30 aprile CTP AVELLINO 435-2019- Il cumulo giuridico si applica anche per le sanzioni per tributi locali . e), D.Lgs. La sanzione conseguente alla rinuncia, all’impugnazione dell’avviso di accertamento e alla definizione agevolata ai sensi degli articoli 16 e 17 del presente decreto non può stabilirsi in progressione con violazioni non indicate nell’atto di contestazione o di irrogazione delle sanzioni”. 12 del D.Lgs. n. 472/97. Nei casi previsti dal presente articolo la sanzione non può essere comunque superiore a quella risultante dal cumulo delle sanzioni previste per le singole violazioni. 2, comma 1, lett. Calcolo bonus 600 Euro per professionisti, L’accertamento tecnico preventivo: le principali applicazioni settoriali, Lineamenti di Diritto delle piattaforme digitali. La norma citata (art. 472/1997 dispone che: “Nei casi previsti dai commi 1 e 2, se le violazioni rilevano ai fini di più tributi, si considera quale sanzione base cui riferire l’aumento, quella più grave aumentata di un quinto.”. 12, D.Lgs. 12 ha confermato e soprattutto ampliato il cumulo giuridico per quanto riguarda le sanzioni, difatti ormai il detto cumulo è da considerarsi obbligatorio e non facoltativo come avveniva in passato (vedi art 8 l. 4/29). Multilingual translation from and into 20 languages. 3, comma 3, 25, comma 2, e 29, comma 1, del D.Lgs. Sanzione all’intermediario per tardivo invio telematico delle dichiarazioni. La violazione è di carattere formale e si applica il cumulo giuridico. L’Agenzia delle Entrate percorre tre gradi di giudizio per sostenere la legittimità di un provvedimento di irrogazione sanzioni a carico di una professionista che ha inviato 87 dichiarazioni fiscali in lieve ritardo e … 8, della precedente legge sulle sanzioni tributarie, n. 4/29), ed ha considerato specificamente l'ipotesi delle violazioni riguardanti Le diversità tra concorso di persone nel reato e connivenza non punibile. Il cumulo giuridico è suscettibile di operare nel caso di plurime ritardate autofatturazioni, nel sistema di inversione contabile, rispetto al preciso momento dell’estrazione dei beni dal deposito IVA. n. 472 e 16, comma 1, lett. n. 7163 del … In caso di più omissioni relative al versamento in acconto di imposte cui hanno fatto seguito una serie di omessi versamenti a saldo, l’Agenzia delle Entrate non può irrogare tante sanzioni quante sono le omissioni ma obbligatoriamente dovrà applicare la sanzione pecuniaria unica derivante dall’applicazione dell’istituto del cumulo giuridico, ai sensi e per gli effetti dell’art. c.c.] CONTENZIOSO. di . 1292 ss. Italian - Swedish Dictionary. La norma citata (art. Italian - Indonesian Dictionary. Rimane però il “nodo” dei rapporti tra la sanzione unica e la recidiva (articolo 7, comma 3, del Dlgs 472/1997), alla luce del fatto che gli uffici, il più delle volte, irrogano le sanzioni applicando prima la recidiva e poi il cumulo giuridico. Messaggio. Ricevi tutte le novità di Diritto.it attraverso le nostre newsletter. 30 marzo 2000, n. 99 - in quanto disciplina più favorevole al contribuente, considerato che il cumulo giuridico ha la funzione di attenuare il maggior rigore del cumulo materiale delle sanzioni e, Innanzitutto, il comma 1 disciplina il concorso formale e materiale di violazioni. Modo di estinzione ìpso iùre [vedi] e di modificazione delle obbligazioni [vedi obligàtio], consistente . Non abbandonare Diritto.itsenza iscriverti alle newsletter! Ribadita l’applicabilità del cumulo giuridico per le sanzioni a carico degli intermediari. Translate From Italian Into Indonesian. Con la Il concorso e la continuazione sono interrotti dalla constatazione della violazione. e), D.Lgs. L’articolo 12 del decreto legislativo numero 472/1997 rappresenta dunque il riferimento normativo essenziale in materia di cumulo giuridico per le sanzioni tributarie. 30 marzo 2000, n. 99, art. Translate From Italian Into Japanese. V civile - sentenza n. 21570 del 26-10-2016. Va, pertanto, sempre riconosciuta la continuazione quando, pur mancando un cumulo formale, sussistono tuttavia più violazioni fra loro connesse per le quali, in attuazione del principio del favor rei, è stato correttamente applicato il cumulo giuridico delle sanzioni, come rilevato e stabilito dalla Corte di Cassazione – Sez. Multilingual translation from and into 20 languages. Il meccanismo del cosiddetto cumulo giuridico è disciplinato dall’articolo 12 del decreto legislativo n. 472 del 1997 (rubricato, cioè intitolato, “Concorso di violazioni e continuazione”) ed è un meccanismo la cui applicazione spetta agli uffici finanziari nelle fasi di accertamento e irrogazione delle sanzioni tributarie.. La stessa Corte di Cassazione (sentenza n. 26077 del 30 dicembre 2015) aveva già avuto modo di statuire che la norma non esclude dall’applicazione del cumulo i casi di omessa od infedele denuncia. Problematiche interpretative. 12 D.Lgs. continuazione nell'illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l'art. “1. 12 del d.lgs. Diritto.it è il portale giuridico online di riferimento per i professionisti, aggiornato con la più recente giurisprudenza, Prodotti e servizi per Pubblica Amministrazione, Professionisti ed Aziende, Per la tua pubblicità sui nostri Media: maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it. In senso figurativo, nel lessico economico e giuridico, il cumulo segnala una pluralità di situazioni giuridicamente rilevanti (agevolazioni fiscali, redditi, reati ecc.) Se sei interessato a un ambito specifico effettua l’iscrizione direttamente a, I debiti ereditari dall’apertura della successione, Ministero della Giustizia: concorso per 400  direttori uffici giudiziari. 8, della Le previsioni dei commi 1, 2 e 3 si applicano separatamente rispetto ai tributi erariali e ai tributi di ciascun altro ente impositore e, tra i tributi erariali, alle imposte doganali e alle imposte sulla produzione e sui consumi. In secondo luogo, l’art. n. 81/1987 precisando che l’applicazione del cumulo giuridico di sanzioni deve ritenersi preclusa all’ispettore del lavoro poiché “essa richiede delicate ed ampie potestà discrezionali che possono essere esercitate solo” dall’Autorità competente a ricevere il rapporto a norma dell’art. n. 411 del 14/01/2015; ex multis, Cass. La Suprema Corte ha ribadito il principio secondo cui il criterio del cumulo giuridico è applicabile anche all'ICI. 472/1997 (cumulo giuridico… Cosa significa Obligatio in solidum ? n. 472/97) ha certamente riformulato la disciplina generale dell’istituto della continuazione nell’illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l’art. 12, D.Lgs n. 472/1997), ha riformulato la disciplina generale dell’istituto della continuazione nell’illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l’art. 1230 ss. 18 dicembre 1997, n. 471 (cfr. Tel. Sanzioni tributarie: quando si applica il cumulo giuridico - Diritto.it. a), del D.Lgs. A tal proposito, questo Ministero è intervenuto con la circ. Cos’è il cumulo giuridico? Help. 20170204-SOLE_SOLE-13-Norme e tributi-001. Il cumulo giuridico, a livello legislativo, è rubricato - ovvero intitolato - Concorso di violazioni e continuazione. a), del D.Lgs. 48, DPR n. 633/72, per le violazioni relative all’IVA, posto che quest’ultima disposizione è stata espressamente abrogata dall’art. 5 giugno 1998, n. 203, e successivamente modificato dal D.Lgs. 12, D.Lgs. Quest’ultima disposizione identifica l’entità della sanzione in caso di versamenti periodici in acconto e a saldo, ma non esclude il cumulo delle sanzioni, di cui all’art. Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018 Più dichiarazioni in ritardo. cumulo giuridico) cumulo giuridico tra sanzioni, nella sola ipotesi di concorso formale (omogeneo od eterogeneo) tra le violazioni contestate ... Il tuo indirizzo e-mail (obbligatorio) Soggetto. n. 7163/2002). n. 472/97) ha certamente riformulato la disciplina generale dell’istituto della continuazione nell’illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l’art. Se più atti di irrogazione danno luogo a processi non riuniti o comunque introdotti avanti a giudici diversi, il giudice che prende cognizione dell’ultimo di essi ridetermina la sanzione complessiva tenendo conto delle violazioni risultanti dalle sentenze precedentemente emanate. 4. 6. Né questa conclusione può essere contrastata invocando la specificità della disciplina dettata dall’art. n. 471 del 1997 (Riforma delle sanzioni tributarie non penali in materia di imposte dirette, di imposta sul valore aggiunto e di riscossione dei tributi, a norma dell’articolo 3, comma 133, lettera q), della L. 23 dicembre 1996, n. 662) statuisce che: «Chi non esegue, in tutto o in parte, alle prescritte scadenze, i versamenti in acconto, i versamenti periodici, il versamento di conguaglio o a saldo dell’imposta risultante dalla dichiarazione, detratto in questi casi l’ammontare dei versamenti periodici e in acconto, ancorché non effettuati, è soggetto a sanzione amministrativa pari al trenta per cento di ogni importo non versato…». cumulo giuridico) in luogo di quella derivante dalla somma delle sanzioni relative ai singoli illeciti (c.d. 2609 del 2000 e 7163 del 2002 emesse in tema di IVA; n. 3265 del 02/03/2012 in tema di ICI). Il conflitto di interesse non può essere valutato solo in via astratta ma va accertato in concreto sulla base di prove specifiche. Cumulo giuridico delle sanzioni Cassazione Tributaria, sentenza depositata il 18 giugno Se più dichiarazioni fiscali sono state trasmesse in ritardo, per le sanzioni vale il cumulo giuridico e non quello materiale. giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l'art. 2. Esdebitazione del sovraindebitato incapiente. 12 cit. cumulo giuridico tra sanzioni, nella sola ipotesi di concorso formale (omogeneo od eterogeneo) tra le violazioni contestate – ipotesi di violazioni plurime, ma commesse con un’unica azione od omissione. Translate From Italian Into Swedish. Per Tari, Imu e Tasi, infine, è prevista la possibilità di rateizzazione sull’importo complessivo, se richiesta, nel rispetto del vigente regolamento delle entrate. Novàtio [Novazione; cfr. / C.F. n. 472/97) ha riformulato la disciplina generale dell’istituto della continuazione nell’illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l’art. La Suprema Corte di Cassazione riafferma il principio di solidarietà post- coniugale; Licenziamento: è possibile nel periodo di emergenza? 13 (ritardati o omessi versamenti diretti) del D.Lgs. In molti pensano che superando il limite di 5000 euro di reddito sia necessario passare da un’attività autonoma occasionale a una professionale, ma non è così. Nei casi di accertamento con adesione, di mediazione tributaria e di conciliazione giudiziale, in deroga ai commi 3 e 5, le disposizioni sulla determinazione di una sanzione unica in caso di progressione si applicano separatamente per ciascun tributo e per ciascun periodo d’imposta. n. 203 del 5 giugno 1998, e successivamente modificato dall’art.2, comma 1, lett. Multilingual translation from and into 20 languages. il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltaAvo (come invece disponeva l'art. La norma citata (art. artt. Network, articolo 12 del decreto legislativo numero 472/1997, quando con una sola azione od omissione si commettono diverse violazioni della medesima disposizione (cd, quando con una sola azione od omissione vengono violate disposizioni diverse anche relative a tributi diversi (cd. n. 99 del 30 marzo 2000) ove è definito il concorso di violazione e continuazione nel sistema amministrativo e tributario prevede, in linea generale, l’applicazione di una sanzione unica e ridotta (c.d. 3. La violazione è di carattere formale e si applica il cumulo giuridico. originario, anteriore alle modifiche apportate dall'art. lett. La norma citata (art. artt. Versione PDF del documento. Si tratta, in sostanza, di un meccanismo la cui applicazione spetta solamente agli uffici finanziari nelle fasi in cui accertano ed irrogano sanzioni tributarie ad un cittadino che non ha pagato dei tributi. Per la Tari, inoltre, è prevista la possibilità di pagare l’importo ridotto indicato in avviso fino al 30 aprile 2021, anziché entro 60 giorni dalla notifica, applicando il cumulo giuridico in caso di più annualità. cumulo materiale). Multilingual translation from and into 20 languages. a)) - ove è definito il concorso di violazione e continuazione nel sistema amministrativo e tributario - prevede, in linea generale, l'applicazione di una sanzione unica e ridotta (c.d. (2) Il 22 luglio 2013 il regolamento (CE) n. 994/98 è stato modificato dal regolamento (UE) del Consiglio n. 733/2013 (3) onde conferire alla Commissione il potere di estendere l'esenzione per categoria a nuove categorie di aiuti per le quali è possibile definire chiare condizioni di compatibilità. Molte questioni, quindi, sono state risolte nel tempo. attualmente, deve essere considerato obbligatorio e non più facoltativo e, seppur nelle ipotesi di violazioni riguardanti più periodi di imposta sono state stabilite regole di maggior rigore, è stato comunque confermato l’obbligo di procedere al cumulo giuridico delle sanzioni (Cass. n. 472 del 18 dicembre 1997 (come sostituito dall’art. 12, D.Lgs. 12 ha confermato e soprattutto ampliato il cumulo giuridico per quanto riguarda le sanzioni, difatti ormai il detto cumulo è da considerarsi obbligatorio e non facoltativo come avveniva in passato (vedi art 8 l. 4/29). La circolare 4/E sul favor rei per le sanzioni amministrative. 8, della precedente legge sulle sanzioni tributarie, n. 4/29), ed ha considerato specificamente l'ipotesi delle violazioni riguardanA periodi di imposta diversi, stabilendo, per questa parAcolare 1 La violazione è di carattere formale e si applica il cumulo giuridico. Translate From Italian Into French. L’art. Stai leggendo Illecito tributario - Cumulo giuridico, cumulo materiale e favor rei • Autore Giorgio Valli • Articolo pubblicato il giorno 10 Novembre 2016 • Ultima modifica effettuata il giorno 2 Agosto 2017 • Classificato nella categoria sanzioni tributarie e civili • Inserito nella sezione fisco, tributi e contributi n. 7163 del 2002). 0968.425805 - E-mail: info@fiscal-focus.it - www.fiscal-focus.it - Cumulo giuridico Se, invece, decidesse di non sanare la violazione ma di attendere l’atto di irrogazione sanzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate, si potrebbe avvalere della norma di cui all’art. La Corte ha, altresì, ritenuto errato il riferimento all’art. Nei casi previsti dai commi 1 e 2, se le violazioni rilevano ai fini di più tributi, si considera quale sanzione base cui riferire l’aumento, quella più grave aumentata di un quinto. Termine generico che indica una quantità di cose, per lo più dello stesso genere, raccolte insieme. 12, D.Lgs. Edizione di mercoledì 16 novembre 2016. Informazione Fiscale S.r.l. 12, D.Lgs. In particolare, la disposizione citata afferma che: “è punito con la sanzione che dovrebbe infliggersi per la violazione più grave, aumentata da un quarto al doppio chi, con una sola azione od omissione, viola diverse disposizioni, anche relative a tributi diversi” (comma 1, prima parte); e che soggiace alla stessa sanzione “chi, anche in tempi diversi, commette più violazioni che, nella loro progressione, pregiudicano o tendono a pregiudicare la determinazione dell’imponibile ovvero la liquidazione anche periodica del tributo” (comma 2). È solidale l’obbligazione con più soggetti, dal lato attivo o Il secondo e più pregnante principio che si coglie dal Dlgs 472/1997 risulta, tuttavia, quello del cumulo giuridico di cui all’articolo 12 (concorso di violazioni e continuazione) dello stesso decreto. 12 D.Lgs. : 13886391005 n. 471/97, entrato in vigore contemporaneamente al DPR n. 472/97, giacché la funzione dell’istituto del cumulo giuridico delle sanzioni, che è quella di attenuare il maggior rigore del cumulo materiale, non consente, proprio in ragione di tale principio, che nell’applicazione concreta della continuazione sia comminata al contribuente una pena eguale o maggiore a quella che sarebbe derivata dalla somma delle singole pene irrogabili per ciascuna delle infrazioni (v. Cass. Per la Tari, inoltre, è prevista la possibilità di pagare l’importo ridotto indicato in avviso fino al 30 aprile 2021, anziché entro 60 giorni dalla notifica, applicando il cumulo giuridico in caso di più annualità. 8, della precedente legge sulle sanzioni tributarie, n. 4/29), ed ha considerato specificamente l’ipotesi delle violazioni riguardanti periodi di imposta diversi, stabilendo, per questa particolare fattispecie, regole di maggior rigore, fermo restando, tuttavia, l’obbligo di procedere al cumulo giuridico delle sanzioni (Cass. Servizi e soluzioni per aziende e loro consulenti www.commercialistatelematico.com | 2 continuazione nell’illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l’art. tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l' articolo 8 della precedente legge 472/1997 (come sostituito dall’articolo 2, comma 1, lett. A precisarlo è la Corte di Cassazione di ieri. n. 472/97) ha riformulato la disciplina generale dell'istituto della continuazione nell'illecito tributario, confermando ed ampliando il principio del cumulo giuridico delle sanzioni, reso obbligatorio e non più facoltativo (come invece disponeva l'art. n. 81/1987 precisando che l’applicazione del cumulo giuridico di sanzioni deve ritenersi preclusa all’ispettore del lavoro poiché “essa richiede delicate ed ampie potestà discrezionali che possono essere esercitate solo” dall’Autorità competente a ricevere il … Italian - Japanese Dictionary. 2, comma 1, lett. Articolo originale pubblicato su Informazione Fiscale qui: